lunedì 7 novembre 2011

Bravo, Ratzi!


“Du kannst nur einmal sein,
ergib dich willig drein”

Ludwig Feuerbach




Sua Santità non l’ammetterà mai, ma è evidente che mi legge con attenzione. Giovedì, per esempio, scrivevo che è da folli definire cattolico un paese nel quale solo poco più del 10% crede davvero nella resurrezione dei morti, “elemento essenziale” della fede cattolica (Catechismo, 991). Era implicito il mio consiglio a richiamare il gregge sui fondamentali invece di sprecare tante energie sulla morale, ché tanto è tutto tempo perso, il secolo va in vacca, si consumano solo le pasticche dei freni, ecc. Consiglio recepito al volo, perché non passano neanche tre giorni che Sua Santità rammenta alle sue pecorelle che è proprio su quel punto “è netta la differenza tra chi crede e chi non crede” (Angelus, 6.11.2011). Probabilmente servirà a poco, ma che dire? Bravo, Ratzi! E mi raccomando: continua a leggermi, ché è tutto a gratis. 


2 commenti:

  1. d'accordo, ma tu non farmi prendere degli spaventi con quel titolo

    RispondiElimina