lunedì 14 novembre 2011

A George Papandreou avranno lanciato al massimo monetine da due e da cinque centesimi

“Mi hanno colpito con una moneta da due euro”, lamenta Silvio Berlusconi. Insieme ai ristoranti sempre pienie agli  aerei sui quali non si riesce a trovare mai un posto libero”, è un’altra prova che l’Italia è un “paese benestantee che parlare di crisi è una “moda passeggera”



Il Secolo XIX, 14.11.2011 – pag. 4 (via Giornalettismo)

7 commenti:

  1. Ciao Malvino, che ne pensi di questo:
    http://lettura.corriere.it/debates/non-e-giusto-che-tutti-i-voti-siano-uguali/

    RispondiElimina
  2. tra un po' lanceremo i buoni di Groupon...

    RispondiElimina
  3. e meno male che non esiste quella da cinque :-)

    RispondiElimina
  4. Che pirla... il fatto stesso che perfino i multimiliardari si chinino a raccogliere e intascare le monete che vengono loro tirate contro (altrimenti come avrebbe fatto a capire di che moneta si trattava?) è proprio la MIGLIORE prova che il futuro economico dell'Italia sarà oscuro!

    RispondiElimina
  5. Certo, due euro di taglio contro un sopracciglio, da trenta metri, che oltraggio, che mascalzonata...
    Quella miniatura in granito, invece, con tutte quelle guglie, da un metro e mezzo, con quel freddo, forte nei denti...tutto un altro valore simbolico...e in tempi non sospetti: deprecabile perfezione della follia

    M.Ricci

    RispondiElimina
  6. ...suvvia, ancora una volta il poverino è stato frainteso: il suo lamento era in favore degli Italiani ché se ancora ci fosse stata la mai dimenticata lira, l'effetto sarebbe stato lo stesso, che pure la moneta da 1000 lire (o perfin’anco quella da 500) non è che fossero tanto più leggere...ma vuoi mettere il risparmio?

    Tutta colpa di quel comunista di Prodi e quel nefasto cambio con cui svendette la lire in favor dell'Euro!

    ..quasi quasi lo posto pure sul sito dei "paladini della libertà"....vuoi vedere che quelli ci credono?

    RispondiElimina