lunedì 20 settembre 2010

Emilio Colombo molestò Mario Adinolfi




21 commenti:

  1. se un maschio allude ai gusti sessuali di un gay in modo poco riguardoso subito viene accusato di pedofilia. Se un politico/poeta chiama in causa un politico vero (indubbiamente capace, già capo del governo, ministro del tesoro e degli esteri) arriva pure il cretino di rinforzo.

    Comunque non ci credo, aveva gusti migliori.

    RispondiElimina
  2. e a noi non fai nemmeno un commentino?

    RispondiElimina
  3. Ma è impazzito adinolfi, o cosa?

    RispondiElimina
  4. Dell'omosessualità di Colombo ne aveva già scritto Scalfari nel 2007:

    http://www.gaynews.it/view.php?ID=72596

    RispondiElimina
  5. molestare adinolfi? brrrrrrrr....

    RispondiElimina
  6. magari adinolfi all'epoca era pure carino.
    comunque quello di emilio colombo è il segreto di pulcinella: male ha fatto vendola a parlarne con tanta enfasi ma altrettanta ellissi (allora era meglio non dire nulla), peggio adinolfi che pare quasi che se ne faccia un vanto.

    RispondiElimina
  7. Forse soltanto molesto...

    RispondiElimina
  8. Vendola aveva semplicemente detto che in Italia c'è già stato un Pres del Cons omosessuale: dov'è l'insulto? Non c'è.

    Adinolfi lo fa diventare il frocio delle barzellette da caserma, quelle con la saponetta caduta nella doccia. Squallido.

    RispondiElimina
  9. ho scritto pedofilia ma volevo dire "omofobia", pardon

    RispondiElimina
  10. Adinolfi è una vera attention whore.

    RispondiElimina
  11. E' talmente bono che vuoi mettere.

    RispondiElimina
  12. Curioso, qui in veneto siamo tutti convinti che Vendola alludesse a Rumor...

    RispondiElimina
  13. Per quanto mi riguarda, non mi interessano minimamente i gusti sessuali di un qualsiasi presidente del consiglio, purchè sia onesto, competente e bravo nel suo lavoro. Ma mi scoccerebbe tanto se un tizio dovesse diventare presidente del consiglio IN QUANTO OMOSESSUALE, come se questo fosse un titolo di merito. Allora io voglio diventare pilota di formula 1 perchè so giocare a scacchi. Che c'entra? Niente, appunto.

    RispondiElimina
  14. Per quanto mi riguarda, non mi interessano minimamente le performance erotiche di un qualsiasi presidente del consiglio, purchè sia onesto, competente e bravo nel suo lavoro. Ma mi scoccerebbe tanto se un tizio dovesse diventare presidente del consiglio PERCHÉ HA UN CAZZO LUNGO UN METRO E SI TROMBA SEI DONNE OGNI SERA, come se questo fosse un titolo di merito. Allora io voglio diventare pilota di formula 1 perchè so giocare a scacchi. Che c'entra? Niente, appunto.

    RispondiElimina
  15. @Anonimo, guarda che in origine tutti i piloti di Formula 1, era requisito minimo indispensabile, erano dei maledetti scacchisti incalliti. Vi hanno anche messo la bandiera apposta per farvi smettere una buona volta alla fine!

    RispondiElimina
  16. A me 'sta storia di Adinolfi molestato ricorda le mattane di Maria Teresa Ruta: prima dichiarò d'esser stata violentata non si sa da chi, poi segnalò d'esser stata oggetto delle attenzioni d'uno maniaco,al qual lasciò le sue mutandine in una cabina telefonica di Roma. Ogni anno c'è un matto nuovo o una matta nuova,insomma.
    State bene; Stia bene il padrone di casa.
    Ghino La Ganga

    RispondiElimina
  17. VIZI PRIVATI E PUBBLICHE VIRTU' OVVERO FICCA LA MONNEZZA SOTTO IL TAPPETO!!CLASSICO DELLA CHIESA DA CUI I CATTOLICI IN POLITICA DERIVANO

    RispondiElimina
  18. vorrei sapere la scultura della foto dov'è collocata a me interessa
    Grazie

    RispondiElimina