giovedì 8 luglio 2010

Directory temp


In una cartella che spesso è contrassegnata in etichetta dalla dicitura directory temp vanno a finire quei file che vengono detti temporanei e che sono essenziali per il funzionamento di quelle applicazioni che utilizziamo quotidianamente: generati a intervalli costanti dalla stessa applicazione, se ne vanno nella directory temp come in backup, in attesa che il lavoro sia eventualmente salvato, per essere via via eliminati manualmente o con procedura automatica, programmando una periodica pulitura della cartella dei file temporanei o la loro eliminazione appena non sono più necessari, a lavoro salvato o comunque ad applicazione correttamente richiusa. C’è un però: se il pc si blocca per un crash di sistema, cosa che accade spesso quando si va per siti infestati da ogni sorta di trojan, worm e ogni altra sorta di malware, i file temporanei vanno ad essere memorizzati sul disco fisso.
È sul disco fisso del pc del cardinal Godfried Danneels che è stata trovata la foto di una bambina nuda, e lì può esserci finita solo se Sua Eminenza l’ha scaricata o se ha avuto problemi di connessione mentre la visionava dalla pagina di un sito non sicuro. È ragionevole pensare che comunque non si sia arrivati a caso a quella pagina, perché si tratta di un genere di foto che non si trova dappertutto, ma per lo più in un’area del web alla quale si arriva solo volendo arrivarci, spesso chiedendo guida. E allora che mi significa “potrebbe essere ritenuta sospetta, ma è stata ritrovata in un file temporaneo: chiunque naviga su internet può ritrovarsi con questo tipo di foto in file temporanei”? Chiunque navighi su internet, sì, ma andando alla ricerca di cosa? E il fatto che una foto del genere risulti sul pc di un cardinale accusato di aver coperto per decenni gli abusi sessuali su minori commessi dai preti può essere considerato irrilevante? E allora che mi significa “riguardo il presunto materiale che sarebbe stato scoperto sul suo computer, il cardinale Danneels è saldo come una roccia”?

10 commenti:

  1. Non per difendere il prelato, ma per evitarti gli attacchi di qualche fondamentalista (dato che l'ha appena detto anche il TG1), ti informo che pare proprio che i PM abbiano confermato che la foto sia stata scaricata automaticamente dal sito di una tv belga:
    http://www.agi.it/estero/notizie/201007082024-est-rt10259-preti_pedofili_pm_foto_su_pc_cardinale_scaricata_automaticamente

    RispondiElimina
  2. Mah, stando alle parole del suo "Principale" dovrebbe essere legato saldamente ad una roccia e gettato in mare. Ma si sa che è tutto relativo specie quando si parla di interpretazione delle sacre scritture...

    RispondiElimina
  3. non è saldo come una roccia, ma se usa emule per scaricare potrebbe anche scaricare ciò che non vuole.

    Certo ci vuole una certa dose di sfortuna, certo vista la situazione la sua posizione si aggrava. Inoltre non credo abbia problemi a comprarsi un cd.
    Tuttavia per ora non direi che sia una prova.

    RispondiElimina
  4. In tanti anni di web, non mi sono mai ritrovato una immagine, che non sia stata scaricata volutamente da me. Davide, cortesemente ci spieghi il metodo.

    RispondiElimina
  5. come hanno avuto accesso al computer? da remoto o fisicamente. in ogni caso devono avere avuto opportuno mandato, che si emette in caso di fondati motivi dato che la pedofilila è reato internazionale.
    la cosa mi puzza non poco ;-)
    klingsor

    RispondiElimina
  6. http://www.hbvl.be/nieuws/binnenland/aid952399/naaktfoto-op-pc-danneels-afkomstig-van-vrt.aspx

    "De foto is een kunstfoto met de naam 'La Douce II' van fotografe Laura Baudoux. Het beeld verscheen in februari op Cobra.be naar aanleiding van het programma 'de Canvascollectie - La Collection RTBF', de amateurkunstenwedstrijd van de twee openbare zenders."

    Il senso è abbastanza chiaro e Google Translate funziona bene dicendogli che è olandese: era una foto da un programma d'arte (poi magari l'eminenza ci si era fatto le pippe, ma non per questo lo si può mandare in galera senza mandarci tutti gli organizzatori della trasmissione).

    La stampa belga al momento, pare, è assai più interessata a come mai l'arcivescovado avesse un dossier completo su Marcel Dutroux.

    @anonimo: era un raid per altri motivi (vedi sopra).

    RispondiElimina
  7. luigi,gianni,
    nel commento precedente ho inserito un link con la notizia completa.Neanche a me questa versione convince,ma ha convinto i PM.

    RispondiElimina
  8. a me fa piacere che la foto sia scaricata da un programma d'arte, ma resta il fatto che la polizia è entrata nel PC di sua eminenza!
    klingsor

    RispondiElimina