lunedì 17 maggio 2010

L'aggravamento karmico


“La vita non è sopportabile oltre i limiti prescritti posti dalla salute del corpo e della mente, e invecchiare significa avvicinarsi sempre più, inesorabilmente, all’oltrepassamento di ogni sopportabilità di vivere”. Bella, come al solito, la lamentazione di Guido Ceronetti, stavolta sull’“invecchiamento smisurato”, su questo folle voler prolungare oltre il decente la vita che è solo un prolungare la vecchiaia, cosa di per se stessa indecente, per giunta provocando catastrofico “aggravamento karmico”. Sì, ma da che punto in poi? L’83enne non ha dubbi: “da ottantacinque anni”.

Guido Ceronetti è persona seria, non è come Mario Adinolfi che già da qualche anno ha smesso di chiedere dei trentenni alla guida del Pd, per chiedere dei quarantenni: Guido Ceronetti non ci deluderà, e tra due anni leverà disturbo al karma.

4 commenti:

  1. grande, come sempre

    RispondiElimina
  2. Trovane uno pronto a farsi da parte!

    RispondiElimina
  3. fossi al posto di Ceronetti ti querelerei per avermi paragonato ad Adinolfi

    RispondiElimina